presidente: Marta Cartoceti
marta.cartoceti@gmail.com
tel.: 339.1456050

L’Enohobby club dei colli malatestiani è stato fondato negli anni ’70 da un gruppo di appassionati che, costituitisi in associazione, si fecero promotori di incontri conviviali di altri gruppi di "cultori del vino" sorti spontaneamente in altre regioni.

L’Enohobby club dei colli malatestiani ha numerosi soci e svolge un’intensa attività nell’anno sociale con iniziative culturali su temi specifici legati alla valorizzazione dei prodotti tipici e dei luoghi di produzione.

I consensi ottenuti dall’attività di questa associazione nel promuovere la conoscenza e la degustazione del patrimonio vinicolo locale e nazionale, spinsero gli stessi ad organizzare il primo concorso nazionale vini "bollino dell’Enohobby" con l’autorizzazione del ministero per le politiche agricole e forestali a rilasciare "distinzioni".

"L’Orciolo d’oro" è stato il primo concorso nazionale oli extra vergini di oliva organizzato in Italia, nelle ultime edizioni è stato affiancato da un concorso internazionale per oli da olive e da un concorso nazionale oli biologici.

Lo scopo dell’Enohobby è di far conoscere il "buon prodotto" del territorio, a cominciare dal vino, ma non solo: il calice è spesso il presupposto, il punto di partenza per parlare poi dei prodotti tipici di qualità, trovando le sinergie tra territorio e prodotto che sappiano valorizzare l’uno e l’altro.

L’Enohobby si inserisce in un contesto socio culturale che tende a riscoprire e valorizzare i prodotti tipici collegati al territorio e alle sue genti, che legate alle tradizioni più vere, lavorano secondo un’antica memoria e ci trasmettono i profumi e i sapori più veri e genuini.

La nostra esperienza in trenta anno di attività amatoriale, ci ha permesso di gestire con successo una numerosa serie di iniziative.

Fra queste le più rilevanti sono:

  • Venticinque concorsi nazionali vini
  • Sedici concorsi nazionali oli extravergini di oliva
  • Nove concorsi internazionali oli da olive
  • Otto concorsi nazionali oli biologici
  • Convegni su temi di rilevanza nazionale che collegano "il prodotto al territorio" e che cercano un’applicazione concreta della legislazione nell’interesse delle reali esigenze del territorio e dei produttori ad esso collegati. Per esempio nel 1998 abbiamo organizzato una tavola rotonda su "STRADE DEL VINO E DELL’OLIO", alla quale hanno partecipato: un giornalista del Gambero Rosso Marco Oreggia, ed uno del Touring Club, Luigi Cremona; Silvia Gatti, promotrice delle Strade del Vino Emilia Romagna, Luigi Xella, vicepresidente Città del Vino, Amerigo Varotti, direttore ConfCommercio di Pesaro, ed altri. Nel 1999 la Tavola Rotonda è stata sul tema "Comunicare beni 2", valorizzazione e promozione del prodotto; proseguita nel 2000 con il convegno "Comunicare beni 2": Territorio & Prodotto: fare territorio con i beni culturali ed i beni enogastronomici, con i relatori:
    Alberto Drudi, Presidente della Camera di Commercio di Pesaro Urbini, Giovanni Rondina, assessore provinciale agricoltura Gianfranco Santi Presidente del comitato intersindacale tra Coldiretti, C.I.A. e Unione Agricoltori provinciale, Sandro Sorbini, Sindaco di Gradara e Maria Rosaria Valazzi Soprintendenza beni artistici e storici delle Marche e Direttore della Rocca di Gradara.
  • Corsi di formazione, con frequenza annuale, di avviamento alla conoscenza dei prodotti tipici, con degustazione di vini, oli, formaggi, cioccolato, salumi, con degli appropriati abbinamenti.
  • Mostre dei vini, degli oli e delle etichette
  • Collaborazione con le associazioni di categoria, per organizzare le Rassegne del prodotto tipico dei colli pesaresi "Colori e sapori del territorio" ; manifestazioni che offrono la possibilità di utilizzare i servizi offerti dall’organizzazione della mostra finalizzati alla realizzazione di "banchi di assaggio" con degustazione del prodotto e relativa vendita.
  • Isole del Gusto : punti di incontro per i turisti con offerta di degustazioni di vini.
  • Manifestazioni turistiche ed enogastronomiche con accoglienza, promozione dei prodotti tipici e visite turistiche.